martedì 13 maggio 2008

numero primo



È uscito il primo numero della collana minimadidattica.
Stefano Memoli
Strumentario di architettura
Luda Edizioni
ISBN 978-88-903478-0-1
Euro 10,00





abstract
Tre punti, tre parole chiave, tre immagini suggestive per sintetizzare i contenuti minimi di questo Corso, "Dall'ideazione alla realizzazione": uno slogan, una domanda, un testo. 
Questa maniglia l'ho copiata durante il mio primo viaggio in Germania, nel 1929. Ho visto questa maniglia in un albergo, l'ho ridisegnata e poi l'ho fatta rifare qui. Il mio merito è solo quello di averla scelta.
Nelle poche parole di un architetto, Ignazio Gardella, la semplice complessità che racconta il mestiere dell'architetto. Una maniglia come metafora di quello strumento che dobbiamo imparare a maneggiare, a riconoscere, ad usare per entrare nel mondo dell'architettura, Ri-disegnare: in quel prefisso iterativo la chiave per comprendere il processo creativo e compositivo. 
Di che cosa è fatta un'architettura?
Questo il tema, il problema, il quesito che ripetutamente sarà al centro dell'attenzione. Sapere di "che cosa è fatta" ci serve per fare architettura, così come imparare a scomporre ci serve per saper ricomporre. Figurare e misurare sono le operazioni elementari che affidano alla loro calligrafia la sperimentazione di uno strumentario compositivo.
Parlare di architettura attraverso l'architettura.
Il testo adottato dal Corso sarà costituito dalle Poste di Giuseppe Vaccaro e dal Mercato del Pesce di Luigi Cosenza, a settant'anni dalla loro costruzione, attraverso l'esercizio del sopralluogo e il racconto delle loro storie, narrate e rilette inforcando le lenti dell'architetto.


1 commento:

pierluigidesimone ha detto...

E' fatta, finalmente!Spero riceva l'attenzione che merita un'opera prima, dettata unicamente da una grande passione. Sono molto contento per te!